1 1 1 1 1 1 1 1 1 1Rating 0,00 (0 Vote)
Seadas
@Copyright 2020 CasaMicci
  • Difficoltà Facile
  • Preparazione: 00h:35m
  • Cottura: 00h:10m
  • Pronta in: 00h:45m
  • Dosi per: 4 Persone
  • Calorie 0 Kcal
  • ItalianaTipica RegionaleSardegna
  • EstateAutunno

Introduzione

Ricetta semplicissima che nasconde il segreto nella qualità delle materie prime.

Nella ricetta originale è prevista la scorza di limone nella farcia interna ma, avendole fatte a dicembre, ho voluto provare una variante con l'arancia e l'ho trovata perfettamente adeguata al clima...

Il pecorino, fresco o primo sale, deve essere a scaglie piccole, in questo modo si scioglierà con il solo calore della frittura e risulterà cremoso quando la seada verrà tagliata.

Ingredienti

Per la pasta

  • 300 gr farina 00
  • 50 gr strutto
  • q.b. buccia grattugiata di limone o arancia, non trattati

Per il ripieno

  • 300 gr pecorino romano fresco primo sale, a scaglie
  • q.b. zucchero semolato
  • q.b. cannella in polvere
  • q.b. buccia grattugiata di limone o arancia, non trattati

Per la frittura

  • 1 l olio di semi di arachide

Per la finitura

  • q.b. zucchero semolato
  • q.b. miele d'arancia

Istruzioni

1
Metti la farina e lo strutto dentro una ciotola.
2
Amalgama la farina con lo strutto, un cucchiaio d’olio e tanta acqua quanta è necessaria per ottenere una massa liscia e morbida.
3
Fai una palla e lasciala riposare 30 minuti
4
Stendi la pasta in una sfoglia alta un paio di millimetri circa
5
Ricava dei dischi del diametro di circa 10/12 cm
6
Ricava una al fossetta al centro di ogni disco.
7
Metti un po' di pecorino al centro di ogni disco, un pizzico di zucchero, un pizzico di cannella e un pizzico di buccia di limone (o d'arancia) grattugiata. Bagna con poca acqua i bordi, chiudi a mezzaluna e sigilla i bordi aiutandoti con una forchetta.
8
Scalda l'olio a 170 gradi e friggi le seadas. Scolale su carta assorbente quando sono appena dorate.
9
Spolvera con lo zucchero, abbondante miele ai fiori d'arancio (o miele amaro, a seconda dei gusti) e servi subito.

Conservazione

Vanno assolutamente mangiate appena fritte, con il pecorino ancora morbido all'interno.

Note

Ricetta semplicissima che nasconde il segreto nella qualità delle materie prime.
 
Nella ricetta originale è prevista la scorza di limone nella farcia interna ma, avendole fatte a dicembre, ho voluto provare una variante con l'arancia e l'ho trovata perfettamente adeguata al clima...
 
Il pecorino, fresco o primo sale, deve essere a scaglie piccole, in questo modo si scioglierà con il solo calore della frittura e risulterà cremoso quando la seada verrà tagliata.

Commenti

Ultime Ricette

Focaccia genovese ricetta originale

Focaccia genovese ricetta originale

La tipica focaccia genovese con la ricetta originale, tanto semplice eppure così magica nel risultato!
2020 24 Mag
Ciambellone facile e veloce

Ciambellone facile e veloce

Il classico ciambellone da colazione leggero, soffice e gustoso e al tempo stesso semplicissimo da realizzare.
2020 24 Mag