Adatto a Dieta vegetariana
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1Rating 5,00 (1 Vote)
Pan Brioche metodo Tang Zhong
@Copyright 2019 CasaMicci
  • Difficoltà Molto facile
  • Preparazione: 00h:45m
  • Cottura: 00h:30m
  • lievitazione: 04h:00m
  • Pronta in: 05h:15m
  • Dosi per: 4 Persone
  • Calorie 0 Kcal
  • Giapponese
  • Vegetariano

Introduzione

Il metodo Tang Zhong, o metodo giapponese, è un sistema per ottenere dei lievitati estremamente soffici, sia dolci che salati, con bassissimo contenuto di grassi.

Ingredienti

Per il water roux

  • 25 gr farina manitoba
  • 125 ml latte intero o acqua

Per l'impasto

  • 250 gr farina manitoba
  • 250 gr farina 00
  • 250 ml latte intero
  • 80 gr zucchero semolato
  • 40 gr di olio di semi di girasole oppure di arachidi
  • 4 gr lievito di birra
  • 8 gr sale

Istruzioni

1
Inizia con il water roux. Misura la farina direttamente in un pentolino...
2
...poi aggiungi il latte (o acqua) pochissimo per volta per evitare la formazione dei grumi.
3
In due minuti e un po' di pazienza otterrai una cremina perfettamente liscia.
4
Porta sul fuoco al minimo e continua a mescolare per evitare che si attacchi sul fondo. Il roux è pronto quando raggiunge 65 gradi. Se non hai un termometro digitale, il roux è pronto quando, mescolando, per un breve momento riesci a vedere il fondo prima che il composto lo ricopra di nuovo. Diventa un impasto traslucido e cremoso, consistenza simile allo yogurt. Spegni, togli dal fornello e lascia raffreddare completamente.
5
In una planetaria (ma anche a mano puoi farlo), versa le due farine setacciate, lo zucchero, il lievito sciolto in poco latte tiepido.
6
Aziona la planetaria con il gancio e versa il latte poco alla volta finché non ottieni un impasto liscio.
7
A questo punto versa l'olio a filo, come se dovessi fare una maionese.
8
Lascia andare la planetaria alla prima velocità finché non ha assorbito bene tutto l'olio.
9
A questo punto puoi aggiungere il sale e, se vuoi, puoi aromatizzarlo aggiungendo la buccia di arancia o limone (non trattati) grattugiata.
10
Lascia impastare finché non inizia a staccarsi bene dalle pareti...
11
...lascia impastare ancora un poco...
12
...finché prende una bella incordatura.
13
L'impasto dovrà risultare morbido ma non appiccicoso. Nel caso, rimetti in planetaria e lascialo impastare ancora e, se serve, aggiungi un cucchiaio raso di farina. Copri con pellicola e metti a lievitare in luogo riparato fino al raddoppio. Dentro il forno spento è perfetto.
14
Quando avrà raddoppiato il volume...
15
...spolvera leggermente il piano di lavoro e dividi l'impasto in tre o quattro porzioni uguali in base al contenitore che hai.
16
Il mio è fino e lungo, quindi ho diviso in quattro. Stendi con le mani o con il matterello ogni porzione in una striscia larga quanto il contenitore. Imburra il contenitore (oppure spennella d'olio).
17
Arrotola ogni striscia su se stessa...
18
...e mettile nel contenitore distribuendole nello spazio. Non preoccuparti se c'è spazio tra un rotolo e l'altro perché poi lievitando andrà a chiudersi tutto.
19
Rimetti a lievitare finché i rotoli non hanno raggiunto il bordo del contenitore perché poi non crescono ancora molto. Questi sono appena stati infornati. Cuoci in forno statico, pre-riscaldato a 180 gradi, per 30 minuti circa sul primo livello in basso. Se nonostante questo la superficie dovesse iniziare a colorirsi troppo, intorno ai 20 minuti circa copri con un foglio di alluminio e ultima la cottura.
20
Lascia raffreddare un po' e poi toglilo dal contenitore. Si sfilerà facilmente.
21
Si taglia bene solo quando è completamente raffreddato.

Commenti

Ultime Ricette

Pasticcio di Altamura

Pasticcio di Altamura

Il pasticcio di Altamura è una ricetta tipica pugliese con un ripieno a base di cipolle "sponzali" e pesce.
2019 29 Ott
Tortelloni alla parmigiana

Tortelloni alla parmigiana

I tortelloni alla parmigiana sono una rivisitazione delle melanzane alla parmigiana proposte qui come primo piatto .
2019 16 Ott